Agenzia regionale per le adozioni internazionali - Regione Piemonte - Via Bertola, 34 – 10122Torino Tel.: 011/432.12.22

Testata ARAI


Home Racconto di me: il valore della narrazione tra genitori e figli adottivi

"Racconto di me: il valore della narrazione tra genitori e figli adottivi"

Vite da raccontarsi (2010)




La Regione Piemonte, con D.G.R. n. 21-4913 del 18/12/2006 e con Determinazione n. 399 del 22.11.2006 della Direzione Politiche sociali, ha approvato il Progetto regionale post-adozione: iniziative a sostegno della genitorialità adottiva, promosso e realizzato dall'ARAI-Regione Piemonte.

Il progetto vuole fornire alle famiglie adottive una possibilità di riflessione sui temi legati alla genitorialità adottiva, ad integrazione delle iniziative delle singole équipe-adozioni presenti sul territorio piemontese.

Per l’anno 2010 è stato scelto come tema la “Narrazione/Racconto” in famiglia della storia dell’adozione.
In particolare, si vogliono sensibilizzare i genitori sull’importanza della narrazione, quale strumento per ricostruire nella mente dei bambini adottati la “continuità della loro esistenza”.

Sono stati organizzati 14 incontri formativi, gestiti dagli esperti delle singole équipe territoriali e con la partecipazione di otto esperti esterni individuati sulla base della consolidata esperienza in materia di adozione e tecniche narrative [scarica il calendario].

Durante gli incontri viene proiettato un video contenente un’intervista al Prof. Duccio Demetrio che offre spunti di riflessione sul tema; inoltre, alle famiglie viene distribuito un quaderno (il primo della collana) il cui titolo è Vite da Raccontarsi.

Quaderno 1 imgmiddle=

"Vite da raccontarsi" (Quaderno n. 1)


Per la definizione del progetto è stato costituito un gruppo di lavoro coordinato dai funzionari dell'ARAI-Regione Piemonte e composto da rappresentanti della Consulta regionale per le adozione e l’affidamento, funzionari della Direzione Politiche Sociali e dell’ARAI-Regione Piemonte, operatori delle équipe-adozioni sovrazonali e rappresentanti degli Enti Autorizzati.

L’impianto metodologico del progetto avrà, ogni anno, lo sviluppo di una monografia tematica; per l’anno 2011 è prevista la realizzazione di un format multimediale sul tema Racconto la mia adozione a scuola (Quaderno n. 2), come evoluzione della tematica trattata nel corso dell’anno precedente.
Il racconto delle origini e della propria storia adottiva all’interno del gruppo classe si presta ad importanti azioni di sostegno alla multiculturalità e alla diffusione di una cultura dell’accoglienza.